Quelli della 285

vecchie011-001

C’è stato un tempo in cui se si voleva avere un lavoro, o quantomeno sperare di averne uno, si doveva accettare di essere catalogati con un numero: quello della legge con la quale si veniva assunti e della relativa graduatoria.
Nella maggior parte dei casi erano solo palliativi… una specie di reddito di cittadinanza ante litteram… ma servivano a dare un po di sollievo economico a quei giovani che per un motivo o per l’altro non avevano ancora deciso di scegliere l’unica strada veramente possibile per i giovani meridionali: l’emigrazione.
Erano però forme di aggregazione che rendevano viva San Mauro facendo nascere, quasi per reazione una serie di iniziative che niente avevano a che fare con la legge istitutiva ma che rendevano il nostro paese abitabile e vivibile….
io non so se quelli delle foto che pubblico sotto sono della 285 o della 286 o della  n elevata alla settima ma di sicuro erano legati a un numero.

vecchie011-002

Lascia un commento

Altro... rettangoli di memoria
Quante storie in una immagine

Un'immagine come tante di una demolizione, un'immagine senza senso artistico e per il 99,9999% della popolazione del mondo anche dal...

Chiudi

Il box degli articoli precedenti è realizzato con upPrev plugin.