Illustre “signor” Sindaco “Sola”

Sono un docente con 40 anni di servizio in posti dove non ci sono mezzi pubblici con distanze medie di 80 km al giorno. Una media di 180 giorni l’anno che moltiplicato 80 fanno 15000 km all’anno solo per andare a lavoro. Calcolando una media km per litro di 15 fanno 1000 litri di benzina l’anno per una spesa media di 1500 euro di spese solo per il carburante (60000 euri) + 4 macchine (Una per ogni 10 anni) per un totale di 60000 euro = 120000 euro di spese vive senza contare gomme, manutenzione, e accidenti vari con l’aggiunta di bollo e assicurazione che siccome siamo considerati tutti imbroglioni e ladri mi costa per quattro volte che a Milano. Tra bollo, assicurazione e revisioni li vogliamo mettere altri 40 000 euro… e siamo a 160 000 euro che il sottoscritto ha visto decurtato da uno stipendio medio di 1 500 euro mese.

150×12×40 = 720 000 euro

720000 – 160000= 560000

560000:40 = 14.000 annui e quindi circa 1200 euro al mese.

Non ho calcolato volutamente i costi di rotture e deterioramenti dovuti a strade del terzo mondo. Quando sento i miei amici del nord che rottamato le loro auto con le gomme originali mi metto a piangere pensando al mio “treno di gomme annuali”

E mi sono tenuto largo per evitare di mettermi a piangere e magari pensare ad un eventuale suicidio.

Ed ho volutamente calcolato solo il costo dei trasporti.

Per i quali nella sua Milano avrei speso una media di 20 euri al mese in tutto senza rischiare di morire ad ogni curva o ad ogni bivio della 106.

Ed io sono un privilegiato rispetto a quelli che vanno a lavorare per 1000 euro al mese con le mie stesse spese.

Illustre “signor” Sindaco “Sola”, come dice un mio arguto amico, per me, docente del Sud lo stipendio è inferiore da quando ho deciso di lavorare al sud e tutto questo grazie a quelli come lei che sulla questione meridionale hanno fatto la loro fortuna politica ed economica. Lo capisce adesso perché ogni volta che vado a votare centrosinistra e penso a quelli come lei mi sento stupido, masochista, e nella migliore delle ipotesi soltanto rincoglionito?

Ma io, “signor Sindaco Sola” continuerò a pensare che voi siete solo una “malattia infantile” del processo di emancipazione delle masse lavoratrici, una infezione temporanea che ci rafforza più di quanto voi possiate immaginare. Penso che la storia saprà valutarvi per quello che siete: opportunisti della specie peggiore! ( e mi mantengo nell’ambito della decenza perché non è opportuno che un docente mostri al mondo tutte le sconcezze e le volgarità che mi passano per la mente da quando ho letto le sue elucubrazioni).

One thought on “Illustre “signor” Sindaco “Sola”

  1. Caro prof. Questa di Sala o meglio di sola (volutamente senza la prima consonante maiuscola) è stata una delle peggiori affermazioni fatta da un politologo di centrosinistra, io come te ci ostiniamo ad essere masochisti. L’unica cosa che dovrebbe fare una persona che riveste questo ruolo è DIMETTERSI Sia da Sindaci e strappare la tessera di quel partito che una volta aveva quel briciolo di ideale. Adesso questi ci fanno apparire come la peggio feccia delle jiffe verdi.

Lascia un commento

Altro... Pensiero e Forma
Il passo solitario del pensare…

  Ho foto di te che sorridi con quella smorfia di sufficienza di chi la sa un po' più lunga...

Chiudi

Il box degli articoli precedenti è realizzato con upPrev plugin.