Alba sullo Jonio

Alba sullo Jonio on Flickr.

Per voi che non avete mai visto il sole perchè accecati dai suoi raggi del giorno;
Per voi che via alzate nelle albe gelatinose delle città;
Per voi che i muri delle case sono lo schermo delle storie che vivete;
Per voi che alzarvi al mattino e da “lavoratori del porto”;
Per voi!
Perchè altrimenti non saprete mai cosa vi perdete….

Rosso… dalla vergogna…

Rosso… dalla vergogna… on Flickr.

Ogni tanto anche lo Jonio, non riesce a rimanere impassibile difronte allo spettacolo pietoso cui è costretto, suo malgrado, ad assistere.
Ha visto nascere la civilà della Magna Grecia, ha assistito alla nascita della storia, ed è costretto adesso a guardare, impotente e sconsolato, il suo triste epilogo….
Il suo arrossire è pur sempre una reazione pudica al confronto dello scempio morale cui è costretto ad assistere.

Ci sono giorni che

Le Castella on Flickr.

Ci sono giorni che…
La favola non è più un luogo della memoria,
e ritorni fanciullo a paesaggi che da sempre ti sembra di aver vissuto.
Ci sono giorni che…
La magia non è l’arte dell’impossibile,
e ti sembra del tutto fuori luogo il telefonino che squilla nel taschino del vicino.
Ci sono giorni che…
Il tempo assume i contorni dell’emozione,
e niente è più così distante dai tuoi occhi che tu non possa arrivare a scoprirlo.
Forse l’equazione spazio – tempo è soltanto un’emozione.

Orizzonte

Orizzonte on Flickr.

Quella linea immaginaria, che si staglia al centro dell’inquadratura, voluta, cercata, ma anche trovata, li dove al mattino sempre si trova… Quando il sole ancora basso sulle colline intorno a Praja Longa non è ancora riuscito a confondere il cielo col mare…Quando la brezza del mattino non si è ancora trasformata in vento di mare e le onde non hanno ancora accumulato abbastanza energia da infrangersi sulla spiaggia ancora bagnata dall’alta marea… E’ quello il momento in cui i colori mostrano le loro tonalità più consistenti senza bisogno di artifici fotografici… quando ancora la luce del sole splendente non ha ancora la forza di nasconderli coi suoi riflessi sull’acqua e nell’aria.
E’ quello il momento in cui lo Jonio offre la sua vista migliore a quei pochi fortunati, o mattinieri per forza, che osano avventurarsi sulle sue sponde…
E forse è per questo, che la nave dei turisti, all’orizzonte, sembra quasi non volersene staccare… forse è per questo che preferiscono quell’ora per andarsene… perchè il ricordo di questo spettacolo naturale rimanga per sempre nella loro memoria cancellando dalla loro mente tutto il resto… tutto quello che l’uomo ha saputo creare per distruggerlo….