Masso 1

Uccelli2 on Flickr.

Ho trovato il posto dove vanno a prendere l’argilla per costruire il nido: è “Masso”, la “cipia” pubblica dove si svolgeva buona parte delle giornate delle nostre nonne e anche, una delle fonti più antiche di approvvigionamento idrico di San Mauro Marchesato, prima che nelle nostre case arrivasse l’acqua della Sila… anche questa ovviamente un ricordo antico e irripetibile di tempi in cui, si dice, si stava male. Almeno l’acqua di masso non aveva i “massi” dei pozzi del Neto che ci arrivano adesso a casa. Uno di questi giorni vedrò di pubblicare le foto degli “scogli” che escono dal mio rubinetto!

Speriamo che almeno Masso si conservi per le rondini giusto perchè il cielo di San Mauro rimanga pieno del loro garrire piuttosto che riempirsi dei versi lugubri degli avvoltoi!

Tonino on Flickr.

Questo sorriso, che ha sempre il potere di farmi star bene è meglio che stia qui su flickr piuttosto che in altri posti meno ameni… Io e Tonino sappiamo cosa significa il proverbio “Cori allegru, Ddja l’ajuta”, e sappiamo anche quanto sia vero!

Elogio della mitezza

Elogio della mitezza on Flickr.

Questa non è mia, nel senso che la foto l’ha scattata un mio alunno, Cesare; e nel senso che anche il soggetto lo ha scelto lui…. questa foto non avrebbe mai dovuto essere qui tra le mie foto!

Ma il racconto si!

Nel senso che la composizione, il taglio, e la storia che questo frammento racconta, è invece mio!

Non è un tentativo di rivendicare una proprietà intellettuale che rimane nella disponibilità dell’autore della foto…

Non è nemmeno una giustificazione del “furto”.

E’ soltanto un modo diverso per riaffermare la centralità del pensiero rispetto al braccio… della mente rispetto alla macchina!

La macchina coglie un frammento di esistenza che, in quanto frammento, rimane isolata dalla storia e acquista un senso solo per colui che conosce, o riesce ad inventare, l’intero.

altri riusciranno a riconoscere nel frammento una trama acora più definita e coerente se conoscono il contenuto del libro e la persona che lo sta legendo.

Per tutti gli altri, lo sguardo e il titolo possono diventare l’incipit di una delle infinite storie possibili.

Era troppo bella per lasciarla nella triste dimensione della realtà!

Moon on Flickr.

E’ una di quelle sere in cui potresti anche essere sostituita da una grossa lampada allo jodio… Questa sera ritorni ad essere quello che sei: una grossa palla di pietra, anche malmessa con le cicatrici… e pure male illuminata!
Questa sera di poetico hai solo il nome… ma forse tu vorresti essere sempre quello che sei stasera e te la ridi dei poeti e dei rincitrulliti….
Passerà anche questa nottata……

L’attesa – Metropolitana romana

L’attesa on Flickr.

L’attesa ordinaria, quella abitudinaria; quella compresa nel prezzo da pagare per sopravvivere; quella che ti permette di fare altro nel frattempo; quella che ti obbliga a fare altro… se non vuoi che si trasformi in noia,… paranoia; quella che è talmente normale che diventa sempre la possibile scena inziale di un film del genere catastrofico: è nella banalità che trova rifugio naturale l’eccezionalità!