Scorci nascosti

Scorcio dietro la chiesa dell'Immacolata in una casa diroccata accanto al locale ex Scuola Media

Ci sono scorci di San Mauro che hanno qualcosa di magico sempre, ma in alcuni momenti, quando la luce del sole li coglie secondo particolari angolazioni, diventano anche visioni irripetibili di situazioni emozionali difficilmente descrivibili con il limitato bagaglio di parole disponibili. Riverberi di scene viste in film famosi, immagini di letture dimenticate, scene di sogni ad occhi aperti che raccontano di cortili nascosti e di spazi di intimità aperti però su orizzonti sconfinati. Avere il tempo e la possibilità di raccontarli in sequenze di luce diverse sarebbe anche un modo di raccontare un paese diverso dal solito è lontano dalle immagini stereotipate della cartoline paesaggistiche. C’è un paese delle case, c’è un paese delle persone ma c’è anche un paese delle emozioni di cui ognuno di noi ha il privilegio dell’esclusiva e del copyright.

 

Certe sere in Calabria…

Certe sere in Calabria… on Flickr.

Certe sere in Calabria sembra che la natura voglia prendersi gioco di noi, sembra imprimere nel cielo un timbro a colori per certificare che la vita, in fondo, è bella. Sembra divertirsi a coprire di sera quello che di giorno ci illumina spietata con un riflettore di miliardi di watt. Sembra lo faccia apposta: di giorno ci fa vergognare di noi stessi e poi la sera ci riempie il cuore di speranza. E la mattina continua al risveglio come a dirci che non era solo un sogno e che, se avessimo voluto, avremmo potuto continuare a godere della bellezza della nostra terra. Se solo avessimo voluto…. infatti!

Moon

Moon on Flickr.

La sera prima giocava a nascondino con le nuvole… o forse erano le nuvole a farsi illuminare da lei rendendo il cielo un arazzo di curve, sfumature e giochi di chiaroscuri.
Questa sera, una delle prime serate di un luglio piovoso come il mese che lo ha preceduto, naviga solitaria in un cielo colorato solo della sua luce. I miliardi di stelle sono costrette a nascondersi dietro il suo splendore.
E i bambini la indicano alle madri, gli anziani cercano di svelarne i segreti della metereologia antica traendone auspici più o meno favorevoli, i giovani gli affidano segreti…
E molti…spero tanti… o almeno i meno distratti… provano a vederci il legame di luce di anime che la eleggono a luogo di pace dei loro tormenti.
Dopo i calori abbaglianti del giorno, è quasi un sollievo immergersi nella luce della riflessione.

Nebbie

Nebbie on Flickr.

La bruma leggera si eleva di poco rispetto al terreno come quel vapore che esala dalla nostra bocca nelle giornate invernali: E’ il respiro della terra non è diverso quando decide di mostrarsi alla vista di coloro che possono vedere… oltre che, semplicemente, guardare…
E allora il sipario si apre ogni mattino, ogni giorno diverso, ogni volta con sfumature di colore che sembrano divertirsi a esaltare la vena poetica del “Grande Pittore”.
E nelle facce stranite di coloro che ti vedono fotografare il “nulla” e lasciano inespressa la domanda che l’ipocrisia delle regole sociali trattiene in gola, vedi la differenza tra coloro che… “in fondo è soltanto foschia”… e tutti quelli che invece vorrebbero applaudire ogni volta…..

Pacerie politiche

Macerie politiche on Flickr.

Ci sono immagini che attirano immediatamente l’attenzione, anche di coloro che vorrebbero dimenticare, almeno per un momento, i tam tam televisivi e non della politica. Ci sono immagini che diventano la rappresentazione più rispondente della situazione politica dei nostri tempi, molto più esplicative dei rumors dei talk show televisivi e degli editoriali quotidiani. Ci sono immagini che se mandate in onda, fisse sul teleschermo, sempre in prima pagina, produrrebbero più effetti degli oceani di parole sprecate ad ogni tornata elettorale.

Human car park

Human car park on Flickr.

Li dove il sole del mattino d’inverno filtra tra le case di via C. Poerio, li è il posto migliore per parcheggiare. Al caldo dei timidi raggi solari è ancora possibile scambiare due parole tra i parcheggiati di un paese che di parcheggi per automobili presto non avrà bisogno. Il segnale può quuindi rimanere, tanto che si riferisca alle auto è soltanto una convenzione. l’importante è che almeno questo servizio “Human car park” rimanga gratuito e che a qualcuno non venga in mente di metterci un tiket!

C’è un paese nella mia mente

C’è un paese nella mia mente…. on Flickr.

C’è un paese nella mia mente
fatto sempre di tanto e a volte di niente,
Fatto di case sberciate e cadenti
tenute in piedi con le unghie e con i denti,

C’è un paese nella mia mente
ma non si vede, non esiste realmente,
Vive di sogni di chi ha buona memoria,
chi in ogni strada ricorda una storia.

C’è un paese nella mia mente
appare in un mare di nebbia, lentamente.
E il grigio avvolge e nasconde, con pudore,
quel che la vista ci mostra spietata, con dolore!

Certe sere in Calabria

Certe sere in Calabria… on Flickr.

Certe sere in Calabria sembra che la natura voglia prendersi gioco di noi, sembra imprimere nel cielo un timbro a colori per certificare che la vita, in fondo, è bella. Sembra divertirsi a coprire di sera quello che di giorno ci illumina spietata con un riflettore di miliardi di watt. Sembra lo faccia apposta: di giorno ci fa vergognare di noi stessi e poi la sera ci riempie il cuore di speranza. E la mattina continua al risveglio come a dirci che non era solo un sogno e che, se avessimo voluto, avremmo potuto continuare a godere della bellezza della nostra terra. Se solo avessimo voluto…. infatti!